Vendemmia Monte Zovo 2018

Vendemmia Monte Zovo 2018

Lunedì, 22 Ottobre 2018

La vendemmia in Veneto
Quantità: +22% rispetto alla vendemmia 2017

L’inizio del ciclo vegetativo è avvenuto con un leggero ritardo rispetto allo scorso anno, che è stato poi recuperato grazie al positivo andamento meteorologico, tanto che la maturazione, in particolare per le uve precoci, è rientrata nella norma. Fino alla prima quindicina di luglio le piogge si sono alternate con giornate soleggiate, favorendo un ottimale ciclo vegetativo. Buona anche l’escursione termica tra il giorno e la notte. Il germogliamento ha avuto un decorso regolare ed omogeneo. Rari e di limitata entità i fenomeni grandinigeni. La post-fioritura si è evoluta in modo quasi perfetto.
Il mese di agosto è stato caratterizzato da un forte balzo termico con temperature che hanno superato stabilmente i 32-34°C fino alla metà del mese.
Ottimi i presupposti per la Corvina. Attualmente le condizioni risultano ottimali per le uve destinate all’appassimento, con grappoli sani e di dimensioni adeguate. Qualitativamente i primi riscontri di cantina evidenziano dei prodotti di tutta considerazione e i presupposti per ottenere vini di qualità con molte punte di ottimo ed alcune di eccellenza ci sono, soprattutto per le varietà a bacca bianca, molto comunque dipenderà anche dal decorso del mese di settembre. Quantitativamente in tutta la regione si prevede un aumento tra il 20% e il 25% rispetto allo scorso anno, il che fa prevedere una produzione di 10,3 milioni di ettolitri. 

Fonte: http://www.assoenologi.it/main/images/pics/vendemmia2018_prime_previsioni.pdf

Conversione biologica per i Vigneti Monte Zovo
Con la vendemmia 2018 Monte Zovo produce ufficialmente uve biologiche e sarà in grado di mettere in commercio vini completamente biologici. Il tipo di agricoltura scelta è frutto di un percorso iniziato già da anni, al fine di sviluppare una maggiore sensibilità verso un equilibrio fisiologico dei vigneti, ridurre sprechi e aumentare la sostenibilità della produzione delle uve.

Viticoltura di precisione
La vendemmia 2018, in collaborazione con Wine Research Team e il laboratorio di ricerca AGER, è stata impostata secondo criteri innovativi della viticoltura di precisione, che utilizza dati satellitari di indice di vigore vegetativo per individuare e valorizzare la variabilità produttiva di ogni vigneto unitamente ai dati relativi ai profili qualitativi delle uve (acidità, zuccheri…). Sarà possibile determinare l’epoca ottimale di vendemmia ed effettuare raccolte differenziate delle uve all’interno del medesimo vigneto.

Scarica qui il report della vendemmia 2018.

logo visit montezovo